Buon Vento

Il progetto “Buon Vento” attuato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo Sport, promuove l’inclusione sociale, attraverso lo sport della vela, rispondendo attivamente alla necessità di socializzazione, di funzionalità costruttiva del tempo libero, ma anche di autostima, sicurezza e fiducia, abbattendo stigma e discriminazione, coinvolgendo giovani migranti, soggetti con disabilità e disagio sociale, in un percorso concreto che stimola le abilità, il contatto con la natura e con l’altro, nell’ottica della promozione umana, dell’incontro tra le culture e delle pari opportunità.
Il progetto è stato pensato, ideato e promosso dall’Associazione sportiva dilettantistica e di promozione sociale capofila Sail on Maui affiliata UISP CONI, con esperienza pluriennale nella promozione, gestione, organizzazione dell’ attività sportiva dilettantistica connessa alla pratica della vela, quale strumento di inclusione sociale, in collaborazione con Gea Maris APS esperta nel supporto ai migranti; Camera a Sud attiva nella sensibilizzazione nelle scuole e sul territorio e in pratiche di inclusione sociale a migranti e giovani; Barriere al Vento APS esperta nella gestione del tempo libero e nella presa in carico, attraverso lo sport e le attività di socializzazione e di inclusione presso i Centri diurni per giovani diversamente abili e/o con disagio sociale “L’Aquilone” e “La Bussola”.
Per la realizzazione delle attività, nell’ambito di propria competenza, prevista da progetto, le associazioni, si sono costituite in Associazione Temporanea di Scopo denominata Buon Vento.

La flotta

Imbarcazioni multiscafo e mono scafo che solcano i mari timonate da marinai esperti e a bordo delle quali si collabora tutti insieme, sia nell’aiuto alla conduzione dell’imbarcazione, sia nelle faccende di vita quotidiana.